• 071/2804587 - 329/5685366
  • info@studio-conti.com
  • Ancona: Via Maggini, 55 - Matelica: Via Pergolesi, 4
fake-news-studi-dentistici

Le Fake News sugli studi dentistici: Le più famose

Sono sempre più frequenti le news incredibili al limite del verosimile, quelle che, complice anche la capillare diffusione di internet, dilagano in rete diffondendosi a macchia d’olio. Tra queste compare un numero incalcolabile di fake news o falsi miti, credenze spesso surreali che coinvolgono la salute e il benessere, comprendendo purtroppo anche l’odontoiatria.

Dai rimedi sbiancanti fai da te, ai dentifrici miracolosi a base di carbone, fino ad arrivare a gel e pomate in grado di compiere veri e propri miracoli in presenza di problematiche dentali: notizie fuorvianti ovviamente, che specie se proposte online, possono risultare il più delle volte dannose.

Questo poiché quando si applicano soluzioni inadatte a curare una data patologia, anche legata al cavo orale, la sintomatologia può aggravarsi trasformando in questo caso una bocca sana in un cavo orale pregiudicato, leso o problematico.

Per questo è sempre opportuno porre particolare attenzione a quanto si reperisce in rete circa la salute, poiché scelte fatte magari per gioco, o semplicemente per curiosità, possono in casi gravi rivelarsi davvero dannose e pericolose.

Ecco quindi i principali miti da sfatare legati agli studi dentistici e al settore odontoiatrico, le cosiddette fake news a cui non prestare alcun tipo di affidamento per non rischiare di pregiudicare la salute orale.

Bicarbonato e limone utilizzati come sbiancanti naturali

Tra le fake news più frequenti, compaiono ricette “fai da te” legate a preparati sbiancanti, spesso a base di bicarbonato e limone, o nel peggiore dei casi viene consigliato l’utilizzo di bicarbonato puro direttamente frizionato sui denti.

Tale pratica risulta particolarmente deleteria perché l’azione del bicarbonato, peggio ancora se unito al limone, può risultare “corrosiva”, finendo per alterare e pregiudicare lo smalto naturale.

Sovente poi viene addirittura consigliato di frizionare il tutto in maniera particolarmente energica, finendo non solo per rovinare lo smalto, ma addirittura provocarne l’asportazione, causando in questo caso un danno pressoché irreversibile. Uno sbiancamento dentale corretto e ottimale può essere dunque effettuato presso uno studio dentistico, da un odontoiatra qualificato.

Lavarsi i denti troppo spesso è dannoso

In rete non è così strano leggere informazioni fuorvianti: tra queste non è scontato notare che spesso viene addirittura sconsigliata la pratica di lavarsi i denti 3 volte al giorno dopo i pasti poiché pregiudicherebbe i denti finendo per usurarli.  

Al contrario una corretta igiene orale, che implica lavare i denti accuratamente dopo ogni pasto avvalendosi della tecnica di spazzolamento ottimale e di uno spazzolino adatto, non provoca alcun tipo di danno a denti e gengive ma al contrario ne preserva la salute e il benessere, specie sul lungo termine.

Importante inoltre ricordare che proprio la tipologia di spazzolino impiegata gioca un ruolo fondamentale, questo poiché se sussistono particolari condizioni anatomiche quali la presenza di radici scoperte, può essere necessario uno strumento specifico e indicato per trattare tale problematica.

Prendersi cura dei denti da latte è deleterio poiché destinati a cadere

Tra le fake news più frequenti legate agli studi dentistici e all’odontoiatria, compare una “vecchia” credenza: prendersi cura dei denti da latte non è necessario poiché sono destinati a cadere in tempi relativamente brevi. Ancora una volta nulla di più falso: se un dente da latte viene colpito da carie, può compromettere seriamente la salute del cavo orale provocando in questo modo ascessi dentali e rappresentando un terreno fertile per i batteri cariogeni che inevitabilmente andranno a coinvolgere anche altri denti, potenzialmente permanenti.

I denti da latte sono inoltre fondamentali per mantenere lo spazio riservato a quello che sarà il successivo dente permanente, motivo in più per proteggerli, evitando di promuovere falsi miti decisamente deleteri.

L’apparecchio ortodontico può essere applicato solo in età adolescenziale

Una fake news piuttosto diffusa è invece legata agli apparecchi ortodontici, spesso menzionati come “riservati al periodo scolare e adolescenziale”. Al contrario i denti possono essere spostati e corretti per quanto riguarda la posizione, a prescindere dall’età.

Tuttavia è vero che nei bambini e ragazzi giovani l’utilizzo dell’apparecchio ortodontico risulta più efficace ma è altrettanto plausibile che la dentizione possa essere facilmente corretta anche negli adulti.

Tale informazione errata sovente è alimentata dai pregiudizi che gli stessi adulti pongono nei confronti dell’apparecchio ortodontico, questo poiché può generare imbarazzo o disagio complice la presenza di piastrine metalliche ben visibili anche solo quando si sorride. Tuttavia negli ultimi anni, l’odontoiatria ha fatto passi da gigante mettendo a disposizione apparecchi dentali decisamente meno invasivi grazie alle nuove tecniche di ortodonzia invisibile, quali ad esempio il sistema Invisalign, che consentono di ovviare facilmente tale problematica.

Se sanguinano le gengive, non è un problema

Ulteriore falso mito da sfatare si concretizza con la credenza che le gengive che sanguinano, non rappresentino in realtà un problema: al contrario se tale problematica tende a rivelarsi quando si pratica la quotidiana igiene orale con spazzolino e filo interdentale, significa che le gengive sono infiammate e quindi colpite da un’eventuale patologia, cosa che non avviene al contrario in presenza di gengive sane.

Il sanguinamento gengivale deve essere necessariamente risolto e trattato in maniera adeguata poiché a lungo termine, una condizione di infiammazione gengivale costante, potrebbe provocare seri danni ai tessuti che rappresentano un supporto indispensabile per i denti, causando gengiviti o in casi gravi parodontiti, le quali implicano potenzialmente anche la perdita del dente.

Come reagire alle fake news dando la priorità a informazioni corrette

Quando si parla di salute e benessere, è sempre opportuno non affidarsi semplicemente a internet ma piuttosto consultare un medico odontoiatra professionista. Questo poiché il web tende a generare inevitabilmente confusione e talvolta arrecare seri danni. Meglio evitare dunque l’auto diagnosi così come i trattamenti fai da te. Ne guadagnerete in salute!

Lo Studio Conti – Odontoiatria infantile e dell’adulto è a tua completa disposizione per ogni tipo di consulenza legata alla salute del cavo orale.

Richiedi subito un appuntamento in modo tale da poterti fornire tutte le informazioni utili legate alle problematiche della tua bocca.